28 luglio 2009

La giacca Chanel

Quando si parla di giacca, non si può che pensare a lei, Chanel.
Coco ebbe l'idea per questo prodigio sartoriale 50 anni fa, in risposta al ritorno di bustini e vite strizzate. Gli altri abbondano con le crinoline? Lei fa il tailleur da donna, che scende dritto sul corpo,di caldo e pratico tweed, ispirato ad una giacca da uomo austriaca.
La giacca è molto semplice: niente pinces, solo una cucitura sulla schiena per far aderire la giacca al corpo, il tessuto tagliato in senso verticale, per non interromperne il movimento naturale, niente più imbottiture e spalline. Aggiunge un tassello nella parte interna delle maniche, cosicchè sia più facile piegare le braccia; una catenella rifinisce l'interno del bordo inferiore, in modo che la giacca cada sempre perfetta.
Le tasche, poi: sono posizionate a un'altezza precisa, in modo tale che si possano infilare le mani, un gesto, fino ad allora, considerato maschile e poco chic. I bottoni sono il vero decoro: a testa di leone, a camelia, con l doppia c.
La maison Chanel ha un atelier esclusivamente dedicato alla realizzazione di questo capo. Si parte dallo schizzo di Karl lagerfeld, che la première dame dell'atelier trasforma in cartamodello. Questo viene poi ritagliato da un telo di mussola per controllare le proporzioni e segnare le cuciture: il modelo così ottenuto è applicato al tessuto scelto; la fase successiva è il taglio. Dopo aver assemblato le parti, è il momento delle rifiniture: etichetta, passamanerie e bottoni, fino alla prova finale.

0 commenti:

Posta un commento



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB