24 gennaio 2010

FRUSTA

Petit fou” è la radice francese della parola fouet, la frusta. Sparito da strade e scuole, questo strumento sferza ancora il nostra immaginario.Metà bastone, metà liana. Da un lato, l’impugnatura, perlopiù fabbricata con legno di prugnolo, d’agrifoglio, di bagolaro (detto arbre à fouets o legno di perpignan), che occorrerà bagnare per raddrizzarlo. Si può preferire il rabbit-bitten, che favorisce una presa sicura: astrazione dentellata di motivi rocaille del suo giovane autore, il coniglio, che lavora con gli incisivi i rasmi dell’agrifoglio. Il manico sta dritto, poi segue la correggia o la montatura. Può essere in cuoio intrecciato, lino, corda, o anche in pelle d’anguilla; e termina con una sverzino in seta finale. Per fissarla all’impugnatura, un laccio di cuoio è l’ideale. Ma, in quanto ad eleganza, le produzioni inglesi (un po’ più fragili) sono senza rivali: in esse, l’unione di manico e montatura è spinta fino alla fusione, con piume d’oca e un anello ricavato dal fanone di una balena. E’ a quest’anima invisibile che la montatura britannica deve il suo contegno distinto, senza rigidità, e la sua grazia elastica; è d’obbligo che ricada a collo d’oca. Ai tempi delle crinoline, le signore maltrattavano la natura, celando sotto le gonne i fannoni con cui si pungevano. Per condurre i pony senza guastare la carnagione, l’imperttrice commissiona una frusta-ombrello al suo migliore fabbricante. Da cui il comunicato stampa: “Monsieur Hermès da la sferza a sua maestà!” Ancor oggi, la curiosità in tema di fruste può essere soddisfatta da Hermès, specialmente nella sua collezione privata. Sfogliando, ad esempio, gli spessi cataloghi di trasporto ambulante del 1806: la varietà di forme e materiali di quest’oggetto è stupefacente. Possedere una buona frusta non è che una questione di denaro, servirsene richiede educazione. Da L'Art de conduire et d’atteler si legge che la frusta sta al veicolo a cavalli come la bacchetta del direttore all’orchestra: un aiuto all’armonia del movimento, indispensabile quanto lieve; da usare con tatto e sobrietà, sempre con i guanti. Vietato lo schiocco della frusta, suona volgare. Da: La collezione Emile Hermès

0 commenti:

Posta un commento



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB