25 gennaio 2010

Why she hates fashion

Grande scalpore in questi giorni sul web per l'articolo pubblicato sul Guardian da tale Tanya Gold, intitolato "Why I hate fashion"
L'articolo spiega come questa donnicciola si sia stufata di moda, modelle anoressiche, tendenze bla bla, e si sia felicemente ritirata da tutto quello che riguarda il fashion, accontentandosi del reparto taglie forti di Marks&Spencer (si vede).
Segue tiritera su quanto siano stupidi i tacchi, le modaiole, le modelle in realtà sono tristi e si odiano... non commento neanche questi clichè stupidi anti-moda.
Trovo tutto questo accanirsi peggiore delle fanatiche modaiole, sinceramente. Lo so, io sono di parte.

2 commenti:

  1. Il problema non è che noi (e mi ci metto anche io) siamo di parte. Seguiamo il nostro istinto, quello che ci piace, abbiamo una passione. Le persone così, che si accaniscono contro qualcosa che non capiscono e da un mondo che, per ovvie ragioni, le esclude sono, perdonami la franchezza, patetiche. La gente chiama stupido ciò che non capisce e si rende stupida a sua volta... Ora noi parliamo di lei... quindi in un certo senso è entrata nel mondo che tanto odiava... o forse amava? Odi et amo?

    RispondiElimina
  2. E' una sfigata!
    Tipo: a me il calcio fa schifo e non capisco la gente che guarda le partite, va allo stadio etc... ma non mi metto a scrivere articoli su quanto odio il calcio, o a parlare di quanto odio il calcio o di quant'è cretina e patetica la gente che ama il calcio.
    Non mi filo il calcio e basta.
    Questa Tanya mi fa tanto venire in mente la volpe e l'uva.

    RispondiElimina



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB