7 marzo 2010

Currently reading

Una volta al mese circa, vado alla biblioteca di Colorno (paesino vicino a casa mia) e affitto qualche libro. Il massimo sarebbe 3, ma io uso la tessera di mia madre e quella di mio fratello, e ne affitto 9 (ora 6). Tra l'altro, Colorno ha una bellissima reggia con giardini annessi, se passate di lì. La biblioteca non è enorme e nemmeno fornitissima, ma meglio così, se ci fosse troppa scelta non saprei cosa prendere. Di solito vado senza liste, e trovo sempre cose interessanti. Questo mese ho affittato: Joyce Carol Oates: Una famiglia americana La Oates è una delle scrittrici americane più famose ed accreditate,più volte candidata al premio Nobel per la letteratura. purtroppo non ho mai letto nulla di suo, ma questo libro sembra davvero bello, e poi adoro le storie di famiglia Kazuo ishiguro: Gli inconsolabili Kazuo ha scritto il meraviglioso libro "Quel che resta del giorno", da cui è stato tratto il film con Emma Thompson
David Grossman: Col corpo capisco
Di Grossman ho letto "Qualcuno con cui correre", davvero bello, e da molto vorrei leggere "A un cerbiatto somiglia il mio amore"(non è un titolo bellissimo?)
Murakami haruki: After Dark
Adoro Murakami e gli scrittori giapponesi in generale. Ho letto quasi tutti i suoi libri (Dance Dance Dance, Norwegian Wood, Kafka sulla spiaggia...) perciò mi sono fidata anche per questo
John Fante:Un anno terribile
L'autore è quello di "Chiedi alla polvere", da cui è stato anche tratto il film, qualche anno fa
E' la storia del rapporto tra un padre e un figlio
autori vari: Maestrine, dieci racconti e un ritratto
è il primo che ho letto, parto sempre dal più piccolo e finisco con i mattoni. Sono storie di maestrine dell'800/primo 900. A quell'epoca si diventava maestrine se si rimaneva zitelle o se si era particolarmente devote alla scuola. Sovente (sovente?) venivano mandate in paesini sperduti ad insegnare a bambinetti moccolosi. il libro è un po tristino...

5 commenti:

  1. Non mi metterò a lodarti dicendoti quanto apprezzi e segua il tuo blog, ma questa è proprio la verità.
    Dopo tanto peregrinare, stufa di bionde finte-tinte che sfoggiano vestiti sempre diversi e si considerano anche esperte di moda, ho trovato te.
    Parli di moda, di film, di fotografia, di libri (che sollievo vedere che interessano ancora!) e mi hai fatto riscoprire Vivienne.
    Insomma grazie, senza tanti altri fronzoli.

    RispondiElimina
  2. Concordo. Il tuo blog è completo come pochi altri blog di moda italiani (esteri non so).
    Poi questi libri mi incuriosiscono. Spero che presto dirai la tua impressione sui libri.

    RispondiElimina
  3. Grazie amiche, sono commossa! lo farò!

    RispondiElimina
  4. Adoro anche io Murakami haruki...l'hai letto "L'uccello che girava le viti del mondo"? Assurdo ma splendido, molto diverso da Norwegian Wood (bellissimo) e altri....anche "A sud del confine, a ovest del sole" mi è piaciuto tantissimo.

    RispondiElimina
  5. Che cosa deliziosamente retrò andare in biblioteca!
    Ed è anche carino che delle biblioteche di paese abbiano tanta scelta!
    Mi ispirano Gli inconsolabili (ho letto Quel che resta del giorno e l'ho trovato molto poetico)e A un cerbiatto somiglia il mio amore.

    RispondiElimina



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB