4 aprile 2010

Uno dei post più lunghi della storia: R&F in Cz!

Cari amici, come promesso ecco il resoconto del mio viaggio in cz, aka Ceska Republica, Tcheque Republic, insomma, Repubblica Ceca. Da non confondere con la Slovacchia, dato che le due sono divise (rispettive capitali, Praga e Bratislava)
Questa è Brno, la seconda città più grande dopo Praga e città universitaria sarà anche universitaria ma come vedete sembra deserta. I cechi non stanno molto in giro, cominciano a lavorare il mattino alle 5/6 e finiscono dopo pranzo. Il pomeriggio spesso si va al pub, che ha prezzi davvero stracciati (0,80 cent per un boccale di birra), sia per alcool che per il cibo (si mangia anche li).
Questa invece è Praga
molto suggestiva, con città nuova e vecchia, Cattedrale, castello...
ed eccomi qui, in outfit pigro da turista
che consiste in Caban nero, sciarpa leopard vintage, borsa di tela leggera, All Star e jeans
non faceva freddo, il tempo è come qua (ma in inverno è molto più freddo, di una decina di gradi o più sotto lo zero)
Ma parliamo di CIBO:
il cibo in Cz consiste principalmente in 3 elementi: FRITTO, AGLIO e CIPOLLA, e GULASH.
Se siete a dieta, scordatevi di sopravvivere. Al terzo giorno di gulash e zuppe simili ("ma sono tutte diverse"! Bah...) ho chiesto disperata un'insalata, e mi hanno guardata tutti increduli. La mattina si mangiano grosse fette di pane scuro con uno strato di burro che farebbe impallidire Beth Ditto, e guai a toglierlo! Poi si aggiunge sopra salame o robe simile. La mamma di Lukas quasi piangeva quando le ho fatto togliere tutto ,haha. Il gulash è una zuppa di carne in cui si intingono i Knedliki (questa è la pronuncia), fette di pane bianco. Buonissimo. La cipolla, l'aglio e le spezie sono onnipresenti. In alternativa ci sono robine fritte, come formaggio fritto o carne fritta, da inserire nel panino (spuntini leggeri, insomma). I pasti vengono accompagnati da the caldo, latte,birra o succhi strani (per buttare giù tutta quella cipolla l'acqua non basta). L'acqua non è contemplata. Tutto è molto gustoso, e basta un piatto unico per saziarvi. Davvero tutto buonissimo, e al ristorante/pub per una cena da re bastano 20 euro in 2!
A Praga non c'è altro che bancarelle di cibo, quindi mi sono scatenata
rotolino di qualcosa dolce... c'erano poi delle specie di pizze fritte, su cui mettere pomodoro fuso e emmenthal grattugiato / o Nutella. Il paradiso dei sensi
Mi dimenticavo le patate! Anche le patate non mancano mai. Questo è il bramburaki, un'omelette di patate fritte, con cipolle. Il mio piatto locale preferito, e facilissimo da fare
I cechi sono molto orgogliosi della Kofola, vera bevanda nazionale. In pratica è un tarocco della Coca-Cola (yes Kenac, it's a fake,and you know it!!), stesso colore, bollicine, quasi lo stesso nome... è solo un po più amara. Anche questa va molto al ristorante al posto dell'acqua.
Succo di Kiwi transgenico alla mensa del college (e dovevate vedere l'arancione fosforescente del gusto mango...)
c'è questo dolcetto che si chiama Banany che è in pratica una banana vera ricoperta di cioccolato (incredibile, è proprio una banana!)
la parola gelato contiene moltissime consonanti vicine
latte al caramello! Lo voglio anche qui!! Buonissimo, e c'è anche in altri gusti
in moltissime famiglie ceche viene fatto in casa un distillato, come una nostra grappa. Guai a rifiutarlo! Peccato che dopo il secondo bicchierino (da bere rigorosamete a goccia) vedevo triplo!


ma passiamo ad arte ed archiettura: Non pubblico altre foto di Brno altrimenti il post diventa troppo lungo,ma il Barocco va per la maggiore. Case con balconi lavorati, statue che reggono colonne, particolari molto belli
La casa di Mies Van de Rohe a Brno era purtroppo chiusa per lavori
Ho scoperto che l'autore di questi disegni è il ceco Alfons Mucha. Non avevo mai collegato queste opere famosissime con l'autore. C'era una mostra su di lui a Praga Piccole cose generiche:
a Brno c'è una palestra (non so se solo in questa o in molte altre) in cui si può affittare per un'ora una stanza dotata di doccia e vasca idromassaggio, con frutta fresca e Champagne pronti. Very romantic
Esistono distributori di mazzi di fiori
gli omini sui cartelli hanno il cappello, i pantaloni e le scarpe
nella mensa del college ci sono tendine ricamate
A Brno c'è il coffee shop della Lavazza, che non ha (quasi) niente da invidiare a Starbucks, e con prezzi decisamente inferiori. Ma in Italia c'è? Giuro era tutto buonissimo

ed ora... animali!
Il migliore amico di Lukas ha questo simpatico serpente in camera. èlungo quasi 3 metri, ma innocuo (pare). Se sente che siete nervosi però, tende a stritolarvi.Mangia un topo o un coniglietto (interi) una volta al mese. Cari cari cari....
Ho visto per la prima volta un cincillà! è come un topo ma con grosse orecchie, pelo morbido e coda pelosa.
Il simbolo di Brno è il coccodrillo, visto anche come un drago
LA MODA
In città ci sono praticamente SOLO SECONDA MANO. UN PARADISO!! Ok, non sono un granchè, quasi sempre pieni solo di capi anni '90. I prezzi vanno dallo stracciato al "davvero basso". Giuro ce n'è uno di ogni via. In ogni caso, oserei dire che sono meglio dei negozi normali. Mon Dieu.
La moda predominante in Rep ceca per i ragazzi consiste in:
-scarponcini da montagna, quelli tecnici che qui si trovano solo nei negozo specializzati.
- pantaloni larghi informi, MA a zampa sul finale. brr
-giacche da sci/tecniche larghe
- sandali con calze (biancastre), un vero must
-pantaloni informi a metà polpaccio con calzino in vista
-maglioni a coste verticali con cerniera (brrrrr 2)
- borselli e borse a tracolla di stile indefinito
ho visto dei mullet pesanti (la pettinatura anni 80), e anche quelle terribili frangette/semi scodelle da cantante di boyband

Mi hanno presa in giro per il mio orologio Casio. per noi è quasi vintage, per loro è appena passato di moda!
per le ragazze è più o meno la stessa cosa, ma c'è la variante slovac. Calze a rete con scarpe open-toe, pantaloni bianchi a go-go (un vero must), capelli ossigenati, smalti metalizzati su unghie lunghissime, rossetti mat scuri, giacchetti corti e stretti, tacchi a spillo.
Diciamo che mi guardavano strano dappertutto
che vi dicevo? Persino i personaggi animati hanno i sandali con le calze! Ma perchè???
vi dicono ciao queste zeppe leggere di Topshop (e le Vans di Lukas, fortunatamente fuori dallo stile ceco)
non ho fatto un gran shopping perchè non ho trovato un granchè (la selezione di H&M, Zara e persino Topshop era davvero pessima, e comunque non avevo spazio in valigia. Ma persino Max Mara e qualsiasi altra catena non sembrava nemmeno entrata nel ventesimo secolo...). Ho solo preso questa borsina a 80 cent e un paio di jeans a vita altissima a 1 euro (ha!)
E così è tutto. Un saluto agli amici dell'Erasmus... (ciao Peter!)
e si torna al caro vecchio Skype. Almeno per un mese... (faccio 1000 foto a chiamata a Lukas,haha che carino)

5 commenti:

  1. Sono orgogliosa di essere la prima a commentarti. Letto tutto! Alcune cose che hai notato sono estremamente inquietanti... tipo i personaggi animati con calzini e sandali... brrr
    La cosa della palestra e dei mazzi di fiori è favolosa!!!!

    (Commento sconnesso, ma ho proprio sonno)

    RispondiElimina
  2. Anch'io quando andai a Praga,a Staromestke Namesti,mangiai il rotolino dolce (dopo una fila interminabile)!Bellissimo post Giulia!

    RispondiElimina
  3. Che figata le macchinette di mazzi di fiori e il latte con il caramello :Q bel post! mi piacciono gli shorts in pelle

    RispondiElimina
  4. questo post è favoloso! adoro il tuo modo di scrivere.
    il cibo mi ispira, faccio fatica a digerire la cipolla, ma la adoro.
    i tuoi look tutti belli, sopratutto quello con gli shorts in pelle. i negozi dell'usato mi ispirano troppo, se sono davvero così economici... vale la pena farci un giro.
    un bacione Giulia!

    RispondiElimina



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB