13 maggio 2010

Daria for president

finalmente esce Daria in dvd!
Per chi non lo sapesse, DARIA è un cartone messo in onda tempo fa su Mtv.
Parla di questa ragazza che frequenta il liceo, ha una sorella scema e cheerleader, è una outsider e sta sempre con la sua amica metallara Jane. Mamma mia come l'ho spiegato male.
Il succo comunque è questo. Su Mtv lo davano sempre di sera, e siccome ero obbligata ad andare a letto presto (ero alle medie, ora di andare a dormire: 9.30. Si, i miei non erano troppo a posto), vedevo le repliche ogni tanto.
AMO QUESTO CARTONE.
Lei è fantastica, caustica, cinica, ironica, e come dice l'articolo qui sotto
la cosa bella di lei è che è una outsider ma non gliene importa niente, vuole soltanto essere lasciata in pace.
Che grande lezione per ogni supida ragazzina che aspira solo ad essere accettata e nella migliore delle ipotesi notata da qualcuno! Ragazze basta stare tutte insieme come pecore! Vedo gruppi belanti di ragazzine vestite tutte uguali dappertutto. La differenza tra come eravamo noi e loro, è che le ragazzine di oggi sono zoccole.
Comunque, essendo sempre stata nel quasi totale anonimato, specialmente a scuola, amo particolarmente questo personaggio. Non sono mai stata nei gruppi "popular" della scuola. Non so quante volte ho sentito cose tipo: "ah, tu eri in classe con la bellissima x... di te non mi ricordo però"(strano). Comunque meglio stare nei sottogruppi, ci si diverte di più (mettiamola così).
E del resto nemmeno io mi ricordo di voi, sfigati! E ora sto con i più fighi della città, cicca cicca (dai, scherzo... No però sono fighi davvero)!

6 commenti:

  1. Lo guardavo anch'io DARIA e mi piaceva un sacco anche perché come dici non le importava di essere com'era.
    Io poi non ero affatto popolare nei miei anni scolastici e le elementari sono stati gli anni peggiori (quanto sanno essere cattivi i bambini). Io volevo far parte di un gruppo e farmi delle amiche e ci soffrivo per questo.
    Poi ho capito che la mia diversità è preziosa in quanto parte essenziale e vera di me e rispetto la diversità altrui (che necessariamente non vuole dire in amito sessuale). Adesso condivido perfettamente il tuo pensiero e guardo a quei gruppi con dispiacere perché, spesso, per fare parte di un gruppo, si deve mentire. A noi.

    RispondiElimina
  2. uno dei miei miti nonché modelli esistenziali!

    RispondiElimina
  3. SICK SAD WORLD

    (Io ero popolare,va beh mo non odiatemi)

    :p

    RispondiElimina
  4. Piccola precisazione: Più che "a noi" dovevo scrivere "a se stessi" così è più chiaro

    RispondiElimina
  5. Quoto pienamente. Guardavo Daria e ho avuto dei pessimi anni alle elementari/medie/prime superiori. Ma sinceamente non me ne importa nulla, avendo cancellato tutto e tutti :)

    Cmq è verissimo, vedo le ragazzine di ora e mi preoccupo, noi non eravamo così. A 15 anni non si usciva, a 16 se avevi il morosetto potevi uscire al massimo fino a mezzanotte (non un minuto di più!), a 17 cominciavi a uscire la sera (solo il sabato!) o il pomeriggio con le amiche. Io ho fatto questo fino ai 18 anni quando ho iniziato ad andare in discoteca. Non me ne vergogno e sono fiera di questo. Ora le ragazze sono tutte zoccole e non hanno dei pricipi ed è tutta colpa dei mass-media e dei genitori. Grazie a Dio ho una cugina di 13 anni che è un' amore e le uniche cose trasgressive che fa sono avere le Etnies e fare i pigiama party a casa.
    Condivido appieno quello che hai scritto!

    RispondiElimina
  6. hai ragione, le ragazzine di oggi sono tutte zoccole! Ho paura per mia sorella di 12 anni..comunque hai ragione, di solito quelli che sono sfigati da piccoli poi si prendono le loro rivincite

    RispondiElimina



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB