11 giugno 2010

Je suis arriveé!

Cari amici, sono arrivata in Francia. Il viaggio è stato... interessante. La situazione nelle 9 ore che ho passato in pullmann (prendere treno o aereo era impossibile) era questa: -davanti a me: campionessa del mondo del tirare su con il naso il più rumorosamente possibile. Molto piacevole -dietro di me: campione del mondo di russare il più rumorosamente possibile, gli mancava solo il fischio tra una russata e l'altra e la bolla che gli esce dal naso. - difianco a me: una ragazza alta circa 1,90, che poverina occupava tutto lo spazio dei nostri sedili -sopra di me: l'aria condizionata più fredda della storia. Considerando che io non tollero l'aria condizionata nemmeno al livello massimo, stavo bene, mh.
Comunque sono arrivata. Oggi abbiamo visitato una casa, che poi era un caravan in un camping, che poi era IL POSTO PIU' BRUTTO DEL MONDO. Ci mandano a questo camping "Chez Toto", introvabile. Poi invece ci siamo arrivati, e abbiamo capito perchè non era segnalato. Mai vista una cosa così.Baracche fatiscenti, alberi morti, zanzare dapperutto e macchine abandonate. Tale Olivier, uomo con pancia più grossa di me e pantaloni che una volta dovevano essere bianchi ma ora sono marroni, ci scorta al "caravan", una specie di quadrato con due lettini e un tavolino in mezzo. C'erano ancora le ragnatele dappertutto, il pavimento mezzo sfondato e rottami qua e la (oddio, se 2 metri quadri si può definire qua e la). Il meraviglioso set da film horror costa 500 euro al mese.Non scherzano da queste parti, in quanto a prezzi. Io mi tenevo le mani sulla bocca per non scoppiare a ridere, e Lukas praticamente mi reggeva per non farmi calpestare terra e prendere il tetano.
Mi hanno offerto lavoro in un bar che fa "glaces à l'italienne", cioè i gelati che si "spillano", quelli morbidi, presente? Secondo loro sono gelati all'italiana, haha. Il capo aveva dubbi sul fatto che io sia capace di fare una cosa del genere (tirare una leva), dunque dopodomani ho una prova. Sono talmente maldestra che potrei effettivamente non farcela. Oggi hanno avuto il coraggio di dirmi che non ho l'accento italiano quando parlo francese, haha. Fine del piccolo reportage. Vi dirò presto se mi hanno presa come capo dei capi da qualche parte qui, offrendomi una casa gratis e uno stipendio da favola. Haha, come no. Vado a mangiare fragole e pain au chocolat, a presto! Farò qualche foto, promesso. Bon bahhh (l'inizio di ogni frase per un francese che si rispetti), a demain peut-etre! Bonne soirée!

6 commenti:

  1. Bon bahh...in bocca al lupo per il lavoro e il resto!! se passi per Parigi fammi sapere!
    Silvia

    RispondiElimina
  2. Credo che questo viaggio lo ricorderai in futuro o no?

    RispondiElimina
  3. Ahahahahahahahahahahahahha!

    RispondiElimina
  4. Allora riesci a postare!!! Che meraviglia!
    Troppo bello il racconto del camping chez Toto :-DDD
    Bon bahh... dovrò ricordarmi di iniziare così tutte le mie frasi in Provenza anche se il mio francese ha un terribile accento italiano :-D
    Buona ricerca della casina perfetta!

    RispondiElimina



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB