2 agosto 2011

Dead Fleurette

Eccomi qui cari lettori, pronta per nuovi post. Magari non ora che sono le 4,26 di notte (batto tutti i miei record), ma domani sicuro. Ora mi crogiolo nelle domande esistenziali: Mi scalo appena i capelli domattina, che i miei sono più piatti e lunghi di una tavola e non posso fare altro che legarli, negando tutto il loro potenziale (come Luisa mi insegna, i capelli sono tutto)? Sono veramente una fidanzata pesante? Ho chiesto conferma al mio ex ragazzo e la risposta è stata un si sicuro e deciso. I miei amici hanno sviato l'argomento imbarazzati. Urgono cambiamenti. Here I am dear readers, ready for new posts. Not now, it's 4,26 a.m, for sure tomorrow. Now I'm thinking about important questions: Should I cut my hair tomorrow morning? My hair is soo flat and long I can't do anything but having always a ponytail, and this is so wrong (as Luisa taught me, hair is everything in a girl)? Am I really a very difficult girlfriend? I've asked my ex boyfriend, and he replied yes immediately. My friends didn't even want to speak about it. Changes are needed. Detto ciò, grazie mille del consiglio su DEAD FLEURETTE , che schizza ai vertici della mia classifica di blog preferiti. Non solo mi ha finalmente fornita di un'immagine grande di Winona in "Ragazze interrotte" (ICONA DI STILE in quel film)

Said that, thanks a lot for your advice on DEAD FLEURETTE , she goes immediately at the top of my list of personal blogs. Not only she finally gave me a big image of Winona in "Girls, interrupted"(she's such a style icon in that movie)

ma mi fornisce validi spunti per creare il guardaroba perfetto: but the blog gives me very nice ideas on the perfect wardrobe:

Sono COMPLETAMENTE d'accordo con lei. Adoro il suo minimalismo, la sua scala di colori nel vestirsi e il fatto che nel suo armadio ci siano meno di 40 pezzi, cioè meno di tutte le mie scarpe messe insieme (quante scarpe inutili).
Giusto oggi ho dato via 3 borse di abiti. Il mio repulisti sembra non avere fine, e probabilmente smetterò quando avrò tutto nero. Le mie amiche a New York mi odiavano perchè a tutto quello che mi mostravano nei negozi replicavo :"bello, se ci fosse in nero..." .
Sto peggiorando, altro che color block.
I adore her minimalism, her colour scale in dressing and that she has less than 40 pieces in her closet, that means less than all my shoes together (how many useless shoes I have).
Today I have given away 3 bags full of old clothes. My closet cleaning doesn't come to an end, I'll probably stop when I have only black clothes left. My friends in New York started to hate me, they would show me clothes in the shops, and my reply would always be :"nice, but if it doesn't come in black...". I'm getting worse, don't even speak to me about color block...

56 commenti:

  1. Stupendo il guardaroba blu-nero-grigio.... e poi d'inverno è più che consentito! Quest'anno mi sa che tira aria di bordeaux in giro...
    Ah, dimenticavo, bentornata!!!
    S.

    RispondiElimina
  2. Io ero una fan dei colori ma l'estate del color block me li ha fatti odiare. Credo siano stati quegli abbinamenti orribili che hanno spopolato da Zara in giù :(
    Io per questo inverno voglio solo grigio, nero e rosa cipria+qualche tocco brillante dato da magari qualcosa di argentato...
    Insomma, Dead Fleurette approvatissima!

    (ahh e ho amato winona in quel film, è stata lei a farmi venire voglia di tagliare i capelli cortissimi quando ho riguardato girl interrupted l'inverno scorso ;) )

    RispondiElimina
  3. si capisce subito che sei tutta scema.

    RispondiElimina
  4. giulia mi ridaresti il link del tuo shop?
    ahahahaha cmq anche io vesto solo nero...e' troppo elegante

    RispondiElimina
  5. guarda che alle fine il nero è sempre vincente, anche io ho un debole per questo non colore, sebbene nel mio armadio siano presenti svariati toni cromatici.

    Nell'ultimo periodo ho conosciuto una ragazza simpaticissima che si veste sempre e solo di nero (quello che non trova nero, lo tinge lei!). Persino il mio prof la chiamava "la Dark". Le ho chiesto come mai questo amore sfrenato per il noir e lei mi ha detto: "il nero è sempre se stesso, anche al buio."
    Accidenti se ha ragione!

    RispondiElimina
  6. Anonimo delle 11:55 ---> Fatti curare, non contieni più la tua bile.


    G.

    RispondiElimina
  7. ma fatti curare tu, punto G, che pensi con la patata.

    RispondiElimina
  8. Domanda: ma le orecchie a sventola le hai solo in foto o anche dal vivo?
    Ah, no scusa, forse sporgono tanto perchè sei anoressica...

    RispondiElimina
  9. No, ma fammi capire, tu saresti laureata?
    ma una che scrive "Ora mi crogiolo _delle_ domande esistenziali" evidentemente non ha mai aperto un vocabolario.

    Si dice "crogiolarsi _in_ qualcosa"!!!
    Forse invece di un corso fashion a nyc, un bel po' di studio dell'italiano sarebbe stato più azzeccato.
    IGNORANTE.
    Ma vogliamo poi parlare del tuo inglese?
    "when" non vuole il futuro, con "today" non devi usare il simple past ma il past participle.
    e non ti segnalo altro, che c'è già da piangere abbastanza.
    Guarda, l'inglese della ferragni, in confronto, è oxfordiano.
    DOPPIA IGNORANTE COI FIOCCHI.

    RispondiElimina
  10. Ahah mi sputtano alla grande con questo decelebrato di anonimo!è ovvio che non hai nient altro da fare! Sarai una brutta cattiva invidiosa ma esci di casa e vai a lavorare o a prendere un Po di sole buffona!
    Se vuoi diventare una haters bhè le phisique du role ce l hai! Ahah

    RispondiElimina
  11. S. grazie :)(bordeaux voto si)

    Anonimo: lo shop è temporaneamente chiuso, cerco di riaprirlo quando assume sembianze carine!

    punkie: fammela conoscere!!

    Penultimo commento:non sono io in foto, è Winona. E poi cosa c'entrano le orecchie con la magrezza...

    Ultimo commento: volevo scrivere "nelle", non "delle", grazie per avermelo fatto notare così gentilmente. Simpaticissimo commento.

    Per tutti gli altri, tutti i commenti e i suggerimenti su come migliorare il mio inglese sono bene accetti, sto solo provando a scrivere per le mie amiche all'estero che me l'hanno chiesto, lo so che non sono madrelingua, farò sicuramente ancora errori.

    RispondiElimina
  12. Gli errori che fai tu denotano una base grammaticale un pò scarsa o forse solo "impolverata"...Capirei la scusa del non essere madrelingua se ti fossero stati fatti notare errori riguardanti l'uso di determinati vocaboli o espressioni preferibili rispetto ad altre...Ma il non sapere usare il present perfect o il futuro non può essere giustificato con un "non sono madrelingua".
    A me il tuo blog piace, quello che scrivi è spesso interessante e mi fai conoscere siti/artisti/film di cui non avevo mai sentito parlare, però quando leggo le risposte che dai ai commenti rimango un pò stupita.
    Sembra che non ti si possa dire nulla!!E non credo tu sia veramente così permalosa,altrimenti non avresti mai aperto un blog e non ti saresti mai esposta così tanto!
    Il mio consiglio, oltre a ripassare un pò di grammatica inglese, è di fregartene delle malelingue e non farti prendere dal nervoso perchè più rispondi in malo modo più queste persone ti verranno a puntare il dito contro. Non renderti antipatica, piuttosto ignorali e rispondi a chi veramente si merita una risposta.

    Ad esempio quando ti è stato fatto notare il blog di dead fleurette hai risposto in modo abbastanza snob e avvelenato(Anonimo del lavoraci: a me il mio blog piace cosi, non lo voglio fare diventare un lavoro e non voglio spenderci più tempo di quanto già gliene dedichi. se non ti piace non leggere.) quando semplicemente ti era stato dato un consiglio prezioso visto che non mi pare che di questo blog te ne freghi poco altrimenti non ti saresti lamentata della perdita di lettori, non avresti chiesto gli "i like" e non avresti fatto pubblicità e le solite cose che le blogger fanno per aumentare visibilità eccecc...
    Cerca di essere più coerente e vedrai che sarai ancora più apprezzata!
    bacio

    RispondiElimina
  13. Madonna che palle! Giulia io voto per togliere i commenti perché anche se andrà a discapito di molti almeno non dovremo più sorbirci questi sfigati che ti correggono le virgole e la grammatica inglese! Che noia!
    Se tu vuoi scrivere in inglese sgrammaticato per le tue amiche straniere non vedo quale sia il problema. Anche perché il forbitissimo commentatore delle 14.58 mi sembra di lingua italiana: quindi perché leggi l'inglese?? Poi invece di occupare spazio con i rimproveri sui tempi verbali, scrivi un bello spiegone tu sull'uso corretto del present perfect, no??

    S.

    RispondiElimina
  14. caro anonimo delle 15.10 ritengo sia importante scrivere correttamente quando il tuo blog ottiene tipo 8mila visite e passa, e penso ne sia al corrente anche Giulia visto che come le è stato fatto notare l'errore ha subito corretto il post!Poi io mi riferivo al commento anonimo che le ha dato dell'ignorante eccecc e che mi è sembrato abbastanza maleducato visti i toni, per di più ha corretto l'errore di giulia con un altro errore...io ho semplicemente espresso la mia opinione e visto che seguo Giulia da almeno un annetto mi dispiace che venga criticata qui e su altri siti solo per uno scivolone e ho provato a darle un consiglio...mi scuso con lei se è stato recepito in modo negativo.

    RispondiElimina
  15. S. : si infatti si.Lezioni di inglese ben accette.

    Non mi pare io risulti permalosa se dico che non sono madrelingua, non me la sono affatto presa per la cosa dell'inglese (magari per il resto del commento, lasciato da un cafone bello e buono- O NO?!), devo specificare: "la mia base grammaticale è povera"??? Non sono io permalosa, siete voi pignoli!

    Riquoto la mia risposta al tipo di deadfleurette, a me il blog come lo curo piace.E il suo commento non era certo stato meno snob della mia risposta.
    Basta con sti commenti finti comprensivi e prodigi di "consigli utili" che contengono solo frecciatine (snob, permalosa).

    Ultimo anonimo: grazie veramente, tanto affetto per te.

    RispondiElimina
  16. Io al posto tuo metterei un bel filtro, che democratica sì ma martire no! Il blog dev'essere un piacere e non un processo a questo e quello. Immagino ci sia gente che sofghi così la sua infelicità, ma non ne puoi certo fare le spese tu (perchè ormai è chiaro che c'è chi ti legge solo per tediarti coi commenti).
    Sono veramente allibita *__*
    Mia

    RispondiElimina
  17. se sei la stessa persona (non ci capisco niente con tutte questi anonimi, firmatevi tanto il nome non cambia niente) sei un po pignolo, ed evidentemente la mia base grammaticale non è così buona come il mio C1 lasciava credere

    RispondiElimina
  18. Caro anonimo S. delle 15.10,
    dal momento che il blog è scritto in italiano e in inglese, io mi permetto di commentare entrambi perchè, solitamente, se una lingua non la si conosce, forse è meglio non darsi queste arie di internazionalità, quando poi il contenuto linguistico fa pena.

    Insomma, non è che ci siano concetti profondi in questo blog, si parla sostanzialmente di cazzate, e fin qui va bene, però se devi parlare di cazzate, almeno fai attenzione alla forma con cui le scrivi.
    Oltretutto il messaggio per le bimbeminkia che leggono è diseducativo dal momento che potrebbero pensare che questa tipa che fa la figa in giro a nyc e che è addirittura laureata, probabilmente conosce bene la lingua.
    Chiariamo, per chi conosce l'inglese si capisce dalla home che è tutto un po' pecoreccio (rock and fiocc avrebbe potuto inventarlo totò come titolo), ma mi è sembrato il caso di ribadirlo.

    Certo, considerato l'alto livello di intellettuali che lo legge, forse è un appunto inutile, ma, lasciami dire, non si perde mai la speranza.

    E ora veniamo alla spiegazione del present perfect.
    Il present perfect si usa nelle frasi in cui ci si riferisce a un'azione che non si è conclusa completamente nel passato.
    Grazie all'avverbio TODAY, che significa OGGI, risulta ovvio che non si stia parlando di un'azione conclusasi nel passato, QUINDI, davanti ad espressioni temporali come today, this month, this week, yet, e simili, si usa il present perfect e non il simple past.

    Devo dire che la risposta di Giulia non mi è sembrata particolarmente scortese, dato che le avevo dato dell'ignorante, ma è anche vero che ignorante non è un'offesa e significa semplicemente ignorare/non conoscere qualcosa.

    ah, e un'ultima cosa.
    A quella pecora di bimbaminkia che mi ha definita con fantasia "brutta cattiva invidiosa", dolcezza, guarda che "haters" è plurale e in italiano le parole inglesi si riportano SEMPRE al singolare, a maggior ragione quando ti riferisci a un singolare.
    Po è un fiume e quando vuoi accorciare la parola poco, devi scrivere "po'", con apostrofo e non con l'accento, dato che si è verificata l'elisione della seconda parte della parola.
    "Bhè" è sicuramente il tuo verso, pecora che non sei altra, dato che l'interiezione si scrive "beh".
    insomma, c'è da piangere.

    RispondiElimina
  19. il tuo inglese è decisamente migliorato e chi dice che la ferragni scrive meglio dovrebbe risparmiarsi certe perle..vai avanti a scrivere in inglese Giulia!

    RispondiElimina
  20. Sono una studentessa di lingue, di certo io stessa non so perfettamente l'inglese ma almeno quando scrivo in una lingua diversa dalla mia cerco di autocorregermi o comunque di stare molto attenta...Fai bene a rendere il blog internazionale usando quella che oggi viene considerata una "lingua franca" però poi non puoi definire "pignolo" uno che ti corregge, a prescindere dai toni... Penso che ti faccia solo comodo che qualcuno abbia la voglia di correggere quello che scrivi, perchè vanti questo gran C1 ma più e più volte ho riscontrato errori grammaticali,per carità uno se vuol capire capisce comunque, ma direi che è fondamentale curare lo stile e la forma di ciò che scrivi...altrimenti non stupiamoci se noi italiani siamo fra i paesi più ignoranti per quel che riguarda la conoscenza delle lingue straniere

    RispondiElimina
  21. Ecco, io se posso consigliarti Giulia, opterei per una bella moderazione nei commenti (se hai tempo e voglia, però!)... Lascerei anche le critiche SENSATE, se fossi in te (sì alle correzioni d'inglese, sì ai consigli, sì alle polemiche espresse con civiltà) e non pubblicherei certe grezzate partorite dalla mente malata di gente problematica come "anoressica", "orecchie a sventola"... Io queste critiche le accetto e mi ci diverto se riguardano la Ferragni che è sempre con la patata al vento e sul suo corpo (bleah) ci marcia, ma tu tendi sempre ad esporti poco, e sei sempre elegante negli outfit che proponi (anche se non sempre mi piacciono) che certe cose proprio non te le meriti. Son convinta che se facessi così nessuno dotato di intelletto nella norma, avrebbe da criticare :)

    Ma come mai quest'introspezione sul tuo ruolo da fidanzata?!

    Annie.

    RispondiElimina
  22. Gentile Anonimo delle 15.34, ma tu leggi questo blog per sentirti una persona migliore visto che qui "si parla sostanzialmente di cazzate" oppure in fondo in fondo, tutte queste frivolezze interessano un po' anche te? Perché a quanto mi sembra di capire non nutri molta stima nei confronti di Giulia dato che definisci il suo blog "pecoreccio" e lei una che " fa la figa in giro a nyc ed è addirittura laureata", quindi mi domando: PERCHE' SEI QUI? Per mostrarci la tua conoscenza profonda della lingua anglosassone? per correggere gli errori ortografici di tutti i commentatori/trici? O semplicemente non ha un bel cavolo da fare e nessun posto dove andare a rilassarti in vacanza, magari leggendo saggi di linguistica applicata sotto l'ombrellone?
    Nessuno imparerà il Present Perfect grazie alla tua misera spiegazione quindi smetti di criticare perché i tuoi commenti sono altezzosi e inutili. Se come hai detto "c'è da piangere" tieni presente che nessuno ti costringe a leggere questo blog e tantomeno i commenti!
    E' come mangiare una cosa che non ti piace e poi dire che fa schifo. Ma se lo sai, che la mangi a fare!

    S.

    RispondiElimina
  23. Ciao Giulia ho letto ora i 4 post di agosto e commento solo ora tutto quello che ti hanno scritto:mi sembra assolutamente allucinante il tono di alcuni commenti che ti fanno,è vero che un blog è uno spazio pubblico,ma io lo vedo un po' come se si entra in casa di qualcuno e va fatto con rispetto e i giusti toni,anche perchè scrivendo il blog penso che fai una cosa piacevole per te stessa ma molto anche per gli altri che ti leggono,che richiede tempo,trovare le cose,impaginarle ecc.io leggo e trovo tante cose interessanti e per me è fantastico dato che purtroppo ho poco tempo libero.Inoltre non esiste proprio chi ti giudica pensando di conoscerti,si possono immaginare delle cose di te o avere delle impressioni ma hai una vita intera oltre al blog e chi trancia giudizi sono persone proprio da poco.Grazie per il piacere di ritrovarti tutti i giorni e per l'impegno che ci metti,sono daccordo sui post sulla leggerezza che non vuol dire poca intelligenza o superficialità con affetto Laura

    RispondiElimina
  24. Cara S. dalle idee offuscate,
    a me piace anche leggere cazzate, è per questo che sono qui, quello che non mi piace leggere sono gli errori.
    Poi evidentemente a te che non capisci l'italiano tutto questo risulta incomprensibile e fai un fritto misto di quello che dico.
    Con "pecoreccio" mi riferivo all'uso dell'inglese e stop.

    Mi pare ovvio che tu non possa capire un bel niente della mia spiegazione, appartieni chiaramente a quelle persone che per riuscire anche a capire cos'è il present perfect hanno bisogno di 10 anni di soggiorno a Londra.
    Povera te.

    RispondiElimina
  25. ahahahahha avresti quasi fatto bella figura, pensa! Peccato che io a Londra ci vivo e lavoro davvero!Povera me che non apprezzo le tue spiegazioni e la tua inestimabile saggezza...

    S.

    RispondiElimina
  26. S.
    allora il tuo caso è più disperato di quello che sembra.
    Vivendo a Londra (per chi ci crede) non solo non hai imparato l'inglese, ma hai dimenticato l'italiano.

    RispondiElimina
  27. ahahahahha vuoi il cv e il certificato di residenza?
    Dai vai in vacanza che ti rilassi e smetti di inquinare questo spazio che noi analfabeti apprezziamo così tanto.
    xx

    S.

    RispondiElimina
  28. guarda S. londinese, che io SONO in vacanza altrimenti non avrei il tempo di perdermi in queste minchiate.
    Invece a te gli inglesi ti pagherebbero per farti le pippe?
    No, forse lavori da KFC.

    RispondiElimina
  29. bello poi il tuo noioso e ripetitivo "ahahahahha", sei un'artista nell'argomentare le tue ragioni.
    dai, mandaci il cv che ci facciamo due risate. ma serie, non come le tue.

    RispondiElimina
  30. "Gli errori che fai tu denotano una base grammaticale un pò scarsa"

    pò??

    Che ridere 'sta discussione! Diciamo che non ne esce bene nessuno... :-DD

    RispondiElimina
  31. Ah, Giulia, si scrive "sì".

    RispondiElimina
  32. Che gran signora, complimenti!

    RispondiElimina
  33. Bellissimo il blog Dead Fleurette!

    RispondiElimina
  34. Che sclero...
    A me il suo inglese non sembrava male sinceramente...Anche se non sono stata attentissima perché preferisco leggermi il blog in italiano, essendo che abbiamo questa lingua in comune...Comunque capita di fare errori, nella propria lingua e nelle altre, perchè tanto astio?

    E.

    RispondiElimina
  35. I also LOVE black clothes and my friends, specially the boys, laugh at me saying that I'm always ready to a funeral. I have to make a big effort to buy something in another color, that's why I'm so proud of me today! hehe I bought an antique-pink winter coat, I loved it! I'm gonna take a picture and show it to you!

    I loved all the boysh trousers in the first pic, I wish I was taller to wear them.

    :*

    RispondiElimina
  36. ma questo esercito di anonimi mestruati? ma rilassatevi

    RispondiElimina
  37. Troopo carino il tuo blog! E condivido con te l'amore per il nero. Io ci aggiungo anche tutti i "non colori" come il beige, il grigio, il tortora...Li adoro tutti!

    RispondiElimina
  38. mamma mia gente, rilassatevi veramente. Io curerei di più la forma, ma questo è il massimo che so fare con le mie conoscenze, e un traduttore pronto per me non ce l'ho. Faccio del mio meglio e se le mie amiche capiranno sarò più che contenta, di certo non mi bacchetteranno per qualche verbo.Spero di migliorare con la pratica. E come ho ribadito, accetto le critiche e le correzioni in inglese molto volentieri, ma vi pare che quel commento sia stata una critica sensata e ben posta? Io colgo un po di astio. O no?!Come ho già detto, c'è differenza tra commento e commento, non datemi della permalosa perchè qui mi si da dell'ignorante in italiano e si sfotte il mio corso a New York, non diciamo cazzate, caro anonimo sei un gran maleducato.Come hai detto tu stesso, sono stata fin troppo cortese.Bello fare gli stronzi e poi rigirare la frittata dicendo che io sono permalosa, si.

    RispondiElimina
  39. madò ma quanto bisogno avete di una gran scopata tutte quante? dai dai che in vacanza magari qualcosina lo tirate su!

    RispondiElimina
  40. Ammazza che esercito di aspiranti maestrine frustrate... Ma io veramente sono allucinata: tutta questa animosità, questo astio per un paio di errori quando neanche i giornalisti sfuggono a certe cose... Ma io dico, tutta questa energia andate a sfogarla nelle piazze, incazzatevi perché non vi danno un lavoro, perché vi privano della libertà d'espressione o per tante altre "banalità" che non sto qui ad elencare... Invece state qui a scandalizzavi se una usa la lo spazio dopo la virgola. Vediamo un po' di crescere suvvia...

    RispondiElimina
  41. Ehm, per caso c'è in atto una guerra?
    Ero venuta qui per commentare, ma evidentemente mi sono persa qualcosa.
    C'è modo e modo di dire le cose, di correggere. Anche senza essere dislessici (come lo sono io), si può sbagliare a scrivere una parola vuoi per la fretta, per la stanchezza o altro ancora.
    Giulia, hai scritto il post alle 4.26 di notte, vero? E' umano sbagliare soprattutto a quell'ora.
    Agli anonimi poi, non è meglio scrivere un nome o un nick per identificarvi?
    Infine l'educazione non deve essere solo di chi tiene il blog, ma anche di quelli che commentano.

    P.S: Ah sì, io adoro i colori e non potrei farne a meno. Non disdegno però il bianco, il nero e il grigio. Una domanda: ma in estate non avete caldo con tutto quel nero?

    RispondiElimina
  42. Giulia... il mio è un vivo consiglio: metti la moderazione e scrivi che tutti i commenti anonimi non firmati verranno cancellati! Tu magari avrai capito, ma io, in mezzo a questi anonimi privi di firma (ma un nome falso chi ve lo vieta?), ci ho capito veramente poco! E' un modo per tutelarti!

    Per l'inglese: penso che il tuo scritto sia molto colloquiale, ma non devi mica scrivere un articolo! Naturalmente io parlo dal basso del mio B1 o B2, che neppure ricordo -.-, ma sinceramente la parte d'inglese la evito di scansionare, che senso ha? Del resto, l'importante è che si capisca il senso del discorso, le piccolezze si possono anche passare no? (Tranne gli esempi in stile "I have no words", dove la critica ci sta tutta).
    Dai ragazzi, evitate di scrivere che Giulia è un ignorante, l'esempio di prima era proprio della Ferragni, che qualcuno di voi ha considerato Oxfordiana!! -.-
    O per lo meno.. se si vuole fare una critica, almeno esporla con educazione, non con offese o frecciatine inutili..

    RispondiElimina
  43. grazie mille a tutti. Volevo evitare di mettere la moderazione perche mi dispiace censurare le persone ma se si va avanti cosi sara quello che faro. e scusate se non uso accenti ma sto scrivendo dal pc di lukas ,e non so dove stanno.

    RispondiElimina
  44. A me fa un po' ridere l'anonimo che ti bacchetta per il simple past (che sento continuamente in contesti del genere - abito in paese anglofono) e ti fa passare il ben più grave teached.
    Comunque Giulia, non darti per vinta, continua a praticare, leggere testi in lingua, ascoltare canzoni, guardare film, ecc. ecc. per migliorare.
    I lettori stranieri sono molto meno spietati con parlanti non nativi!
    D.

    RispondiElimina
  45. oddio è vero, taught...!!

    RispondiElimina
  46. anonimo brutta cattiva cessa ecc non ricordo le altre cose ma le sottoscrivo..non me ne frega na cippa di niente di Haters con la s senza s manco sono stata a leggere! ahah
    ma volevo dirti MA VAI A CAGARE CRETINA

    RispondiElimina
  47. bellissimo il blog di dead fleurette, nel suo genere è veramente fantastico perchè da spiegazioni maniacali di qualsiasi cosa compri o faccia, come quando ha spiegato perchè ha cominciato a curarsi della sua pelle, e poi le sue liste sono fantastiche per chi come me gira con tre agendine piene di liste!!Anche io presa dal minimalismo "a la Celine" ho ripulito il mio armadio e tolto tutto il superfluo e la qualità non ottima, che fantastica sensazione vero?
    Credo che tu sia molto brava a rispondere a questo anonimo, sia uno o più di uno, non vorrei scadere nel banale ma prima che tu andassi a NY nessuno ti criticava per niente, tutto andava benissimo, adesso invece per ogni post c'è qualcuno che ha da ridere, forse è sempre la stessa persona ma a me fa proprio ridere, ma fa pensare a una persona un pochetto invidiosetta. Magari poi non è così ma tutto questo accanimento improvviso non lo capisco.
    Go forward Giulia tieni duro.
    p.s. hai letto "Libertà" di johnatan Franzen?
    un abbraccio
    Franci

    RispondiElimina
  48. Voi che criticate qualsiasi virgola dei post di Giulia..siete solo dei nerd frustrati senza vita sociale...quelli che ogni 3 minuti controllano le risposte alle zizzanie che hanno seminato per vari blog durante la giornata pompandosi l'ego!

    Il blog è ganzo e ben fatto nell'insieme!

    S.

    RispondiElimina
  49. s: grazie :)
    Franci: la adoro pure io, maniaca di liste mio malgrado. Sto facendo una pulizia tale nell'armadio che secondo me rimango senza niente,e oltre alla roba scadente tolgo pure i colori, butta male!
    Non ho letto Libertà, solo "le Correzioni"(molto bello), ma lo terrò a mente, grazie mille! Terrò duro :)

    RispondiElimina
  50. Stai attenta a non farti prendere la mano, voglio dire, se i vestiti sono di buona fattura non eliminarli perchè hanno troppi colori, piegali tutti e mettili da parte perchè poi lo sai bene che tutto torna. Forse ho capito perchè in questa stagione cerchiamo (parlo per me, ma credo sia così anche per te, correggimi se sbaglio) così tanto l'ordine, il minimalismo,la qualità e sempre quei quattro colori: perché siamo circondate da tutto il contrario. Girando per le strade o guardando le vetrine vedo fronzoli, colori su colori, scritte, una confusione incredibile, che mi sento nauseata tanto che l'altro giorno mi sono fermata davanti alla vetrina di celine e mi sono sentita meglio. Questa è una personale conclusione a cui sono giunta proprio quest'estate ma che vale per tutte le stagioni precedenti da alcuni anni a questa parte, ad esempio quattro o cinque anni fa di vestiti quasi non se ne vedeva l'ombra,andavano i jeans e top, le gonne e i top, e io ho un armadio pieno di vestiti di quegli anni, insomma non so se mi sono spiegata ma credo di si. Scusa se sono così prolissa ma ho l'intenzione di parlare finalmente con qualcuno che mi capisce.
    Franci

    RispondiElimina
  51. ho scritto l'intenzione ma volevo dire l'impressione, pardon

    RispondiElimina
  52. Giulia, ma che te frega :D

    V.

    RispondiElimina
  53. vorrei fare una chiacchierata con la ragazza saputella per vedere quanto e' forbita senza google dizionario.io non sarei capace di scrivere piu' di tre pensierini in inglese e sicuramente e' una mia grande colpa ma non tutte nel tempo libero andiamo a vivere a londra...
    detto questo Giulia mi dispiace molto delle critiche che ti stanno muovendo in questi giorni perche' il tuo blog e' l'unico che seguo che piacere(e non: vediamo come si e' conciata oggi)!Dead-Flaurette non lo conoscevo e devo dire che mi piace troppo!vesto piu' o meno come lei (anche se odio il beige)e penso che non ci sia nulla di piu' elegante degli vestiti semplici come una bella camicia e un pantalone tagliato bene :)

    continua cosi' giulia che piaci a molte
    G.

    RispondiElimina
  54. degli vestiti soprattutto :)
    madonna mo la maestra mi fa neraaaa!

    RispondiElimina
  55. Franci: a dire la verità è un bel po che sono su questa linea, però compravo lostesso cose colorate, invece ora non ce la faccio più. Forse è come dici tu, mi sembra un'ottima spiegazone. Quando vedo persone come la ragazza di Dead Fleurette che la pensa esattamente come me mi viene ancora più l'impulso di gettare tutto!
    Grazie agli altri!
    G.: pure io il beige non lo reggo proprio

    RispondiElimina
  56. Parlando personalmente, quando scrivo in inglese, mi aiuto sempre con il dizionario vicino o con Word Reference, che è molto fornito e mi ha aiutato tantissimo, o con Reverso quando ho qualche dubbio sulle coniugazioni. Poi se si sbaglia, vabbeh, mica siamo madrelingua! Quindi non vedo perchè crocifiggere Giulia sinceramente..
    Cara chiudi questa parentesi poco felice e torna ai tuoi incasinatissimi General Post che io adoro... <3
    Domani mi leggo l'ultimo ;)

    RispondiElimina



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB