20 ottobre 2011

If a man answers...aka una guida per addomesticare il vostro uomo

Giovedì scorso ho visto insieme alla mia amica Mele un altro dei film della nostra lista "film vecchi da vedere assolutamente"(tra l'altro la cosa confortante di questa lista è che prima o poi arriveremo a finirla, dato che il numero di film è limitato). La scelta è ricaduta su IF A MAN ANSWERS..., in italiano UNA SPOSA PER DUE, con Sandra Dee, del 1962. I titoli del film, sia in italiano che in inglese, non sono per niente azzeccati, dato che poi la trama è tutt'altra. Comunque il film è molto interessante. Innanzitutto c'è da dire Sandra Dee era la fidanzatina d'America dell'epoca. E' quella di "Scandalo al sole", per intenderci. Viso dolcissimo, labbra carnose, biondi capelli, occhioni ingenui, Sandra interpretava sempre la brava ragazza (non per niente viene presa in giro anche in una scena di "Grease", quando le ragazze cantano in camera, vi ricordate?) che pensa solo al matrimonio e alla cura della casa. Anche in "If a man answers..." ricopre questo ruolo. Chantal è una ragazza giovane e carina, contesa da molti ragazzi. Ma ovviamente lei è una brava signorina che cerca marito, dunque si affretta a trovarne uno e ad accalappiarlo con l'aiuto delle strategie di sua madre. Questa parte è RIVOLTANTE. E' un chiaro tentativo di plagio delle menti di povere ragazze dei primi anni '60. Chantal e sua madre non fanno che ripetere quanto sia bello il matrimonio, quanto sia bello occuparsi di un marito, della casa, della cucina... disgustoso. Sandra Dee conquista il povero futuro marito con dei trucchetti subdoli di psicologia inversa, e nel giro di un batter di ciglia si fa sposare.Ok, chiamala scema... Dopo poche settimane di matrimonio però sorgono i problemi: marito scostante, niente più attenzioni come i primi tempi.Chantal mette su il suo adorabile broncio. E' di una bellezza che dà i nervi. Qui arriva la parte bomba del film, la ragione per cui volevo vederlo. Chantal chiede consiglio alla madre, che le dice il segreto del suo matrimonio perfetto: TRATTA TUO MARITO SECONDO I PRECETTI DI UN MANUALE DI ADDESTRAMENTO PER CANI. Ragazze, mai sentita una cosa più giusta. Seguono dimostrazioni di come, seguendo alla lettera i metodi per i cani, il suo matrimonio migliori, il marito diventi docile e disponibile, e la serenità familiare venga ripristinata. C'è poi anche una parte in cui lei finge di avere un amante per farlo ingelosire. Parte migliore: come lo convince ad andare a fare shopping con lei (ragazze qui c'è da prendere nota) Unica controindicazione: in tutto questo, la ragazza si spreme le meningi, mantiene sempre la calma, pazienta, si sforza... e il marito? Niente, continua a ricevere il pranzo in tavola e perdipiù ha una moglie stupenda, affettuosa e servizievole. Tutto ciò non mi piace. E nemmeno il servilismo e la mentalità di Chantal. Ma tutto il resto è una bomba!
la vita perfetta nell'immaginario di questa poveretta: cucinare torte giganti per il marito e servirgliele in tavola. Vomito.
capelli da cinquantenne
occhioni da cerbiatto con cui ha conquistato il malcapitato
ed ecco come si riduce il poverino (mhh, questo è interessante...) poi non dite che non vi fornisco spunti interessanti!!

2 commenti:

  1. geniale! coglio vederelo ora :D passa da me se ti va,ho aperto il mio blog da poco!!!:)

    RispondiElimina
  2. Ahahah, l'ho visto solo una volta mille anni fa ma me lo ricordo ancora come un film divertentissimo!

    RispondiElimina



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB