25 maggio 2012

Parliamone

Care amiche.

Vorrei avere la forza e la capacità di rispondere in modo educatissimo ma tagliente ai rompicoglioni che mi dicono che il mio blog ha perso in qualità/se hai poco tempo posta poco ma posta bene/ah beh sei proprio scaduta... ma non ce la faccio, perchè non sono una persona educatissima e tagliente, sono una cazzara che scoppia e insulta la gente. Comunque volevo sottolineare che amo tantissimo i miei lettori, e non mi capacito proprio di come certa gente possa aprire questa pagina una volta (o più) al giorno, dato che se non fosse per rispondere ai commenti manco io lo farei...

Ora però sono in una pace sensoriale perchè:

1- 1 -Ieri ho incontrato Giulia di Wgsn, che è pure UNA MIA LETTRICE. Una che lavora da WGSN. Post su di me che trattengo lacrime di gioia alla presentazione di Wgsn a venire (mi serve tempo, sono ancora emozionata).

2- 2 -Ho scoperto uno dei blog più divertenti del mondo e sono due giorni che vado a ritroso e mi leggo tutti i post. Si chiama MA TI SEI VISTA ( http://www.matiseivista.com/) e la ragazza che lo gestisce è chiaramente una mia sorella segreta (un po’ come Sarinski, Sara di Crocchette per Cena e tutte le altre blogger che ci fanno un po’ quell’effetto lì, che vi sentite subito loro amiche pur non conoscendole. Magari vi capita ADDIRITTURA con me! Giubilo!).

Sto seriamente piangendo dal ridere, andate subito a leggere tutto. Scoprire questi blog mi butta nel panico perchè sicuramente ce ne sono tantissimi altri sul genere che ovviamente non conosco (io e la mia ossessione per i personal style blog di sto cavolo), vi prego segnalatemi che voglio ridere così tutti i giorni, e non solo leggendo When Parents Text

3- 3- Oggi, leggendo Matiseivista in pausa pranzo (che sta per finire aiuto devo sbrigarmi a postare, perchè io in realtà ci tengo a voi e a tenervi aggiornati tutti i giorni, ecco perchè i miei post sono scadenti, scusate, in realtà mi dispiace che sto scadendo buhhh ma capitemi, io la sera ho una vita da portare avanti, un fisico da tonificare in piscina che sono più molle del Budino Buitoni, addirittura forse una vita sentimentale, amicizie da mantenere, serie tv da guardare, aria da respirare fuori dalle 4 mura dell’ufficio)

4- 4- Passo al punto 4 perchè il punto 3 è diventata la parentesi. Dicevo, oggi mi sono sorte gravi questioni vitali leggendo Matiseivista, che a quanto ho capito lavora nella moda. Anche io lavoro nella moda (mamma mia come mi sento di Parma quando dico così), e il mondo della moda è davvero come lo dipingono: pieno di gay e di stronzi. La mia esperienza personale è moooolto positiva, nessuno mi insulta, non ci sono gay isterici nè maleducati, ma la stronzetta di turno fidatevi, ve la beccate sempre. Ora, dovreste vedermi. Tanto nella vita sono scoppiata, tanto sul lavoro sono zen. Potete dirmi quello che volete, mai vi risponderò. Potete insultarmi, mai piangerò. Potete sgridarmi, mai mi piegherò. Sono un maestro buddista. Una donna d’un pezzo. Una calma serafica mi pervade. Poi magari panico indeinsaid, ma all’esterno gnente. Roba che con gli insulti che mi sono beccata in passato i miei colleghi mi mandavano mail di supporto. E io calma. PERO’ LE STRONZE NON LE REGGO. LE LECCACULO LE AMMAZZEREI.

E mi chiedo: ma le leccaculo sanno di esserlo? E se si, non se ne vergognano? E se sono stronzette, le loro amiche son stronze come loro? Si trovano bene in un ambito di stronzeria generale? Perchè io le stronze proprio non le reggo.Ok magari ogni tanto guardo la gente dall’alto in basso, lo ammetto, ma dai le calze color carne lo sanno tutti che non s’hanno da portare... e poi la maggior parte delle volte voglio solo vedere come siete vestite, giuro non vi sto squadrando. Con le stronze non ci so proprio fare. Come arma di difesa divento super carina e zuccherosa, loro mi rispettano sempre meno e si innesca un circolo vizioso di maperchèsonocarinacontesetantoseitronzasonpropriocretinaoratitrattodemmerdapureio.

Comunque, oggi è Venerdì e niente si frapporrà tra me e il mio weekend di relax totale (e piscina, che la situazione budino non si sconfigge con 2 ore di nuoto a settimana).

Spero stiate tutti bene e non mi odiate.

5- 5- Volevo anche ammettere che a volte mi manca l’ispirazione. Non è che sono pienapiena sempre di argomenti di cui parlare. Però vi prometto che stanno arrivando post su: WGSN, icona di stile, editor di moda,film da vedere questo weekend.

Vi amo

25 commenti:

  1. In un commento lo scorso anno ti avevo segnalato il blog della zitella, forse non l'avevi visto, io l'adoro!
    Per i simpatici commenti che trovi sempre, don't feed the troll, ignorali, sono il più delle volte delle provocazione per farti sbroccare.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  2. ah il blog della Zitella, l'amo molto e molto mi diverte. Anche io, nel mio piccino, mi sento un pò sua sorella (magari lei inorridisce davanti a questa associazione).
    Concordo con Sherry sulle provocazioni, un bel frechete generale. Io credo che tu abbia sempre curato il tuo blog con tanto impegno, alle volte è fisiologico che si perda qualche lettore, ma il blog nnon deve essere inteso nè deve diventare una schiavitù. Se mi desse da mangiare anche io ci starei di più sopra, ma rimane un passatempo e come tale lo coltiviamo quando ne abbiamo la possibilità. Se piace bene, se non piace sempre un bell'amen.
    Mi sembra che la gente alle volte si permetta di salire sul pulpito quando non è proprio il caso.
    Un bacione grande

    RispondiElimina
  3. Ahahaha mitica!

    Siamo tutte zitelle, siamo tutte sorelle!

    Grazie mille per la menzione e ad ogni modo le stronze sono ovunque, non so se sono una di loro (a spanne direi di no) ma una cosa è certa: io lecchina MAI. Piuttosto piango in bagno.

    RispondiElimina
  4. Anche io amo la Zitella, per di più grande amica... grande donna!!
    Ma seguo sempre anche te e mi piace moltissimo come scrivi, ti segnalo un'altro blog meraviglioso, bobochic, mia carissima amica, giornalista.
    Vai in piscina, io la amo e appena posso mi tuffo per sperare che il mio culo a budino diventi come quello di Gisele.

    RispondiElimina
  5. Poco tempo anche io, ma ti seguo sempre!! Le stronze sono come il prezzemolo, le trovi dappertutto. Consiglio: essere impassibili e serie a quanto dicono, dicono degli altri perchè su di te lo fanno alle spalle. Rimanere serie, quasi menefreghiste e staccate, ma cordiali, elogiarle non troppo così ti vedranno dalla sua parte e invece è solo una tattica. Meglio con che contro.
    Ti seguo sempre, quindi tu scrivi mi raccomando ;)
    Ti lovvo un sacco.

    Elisabetta

    RispondiElimina
  6. Zitella, ti lovvo silentemente. Pure su twitter mi fai sganasciare. Che Iddio ti conservi sempre così

    RispondiElimina
  7. No ma bene, viva l'italiano!! O.o
    Elisabetta

    RispondiElimina
  8. hahahah mille punti per questo post :D
    continua così!

    c.

    RispondiElimina
  9. anch'io mi sento sorella tua, della Zitella e di Sarinski. anche se voi ovviamente non lo sapete.

    RispondiElimina
  10. Smettila ti prego di sentirti in un film/telefilm. Sei piuttosto ridicola.

    RispondiElimina
  11. io invece non sopporto le persone che squadrano. Ho giusto una collega che lo fa in continuazione e lo trovo piuttosto maleducato, perciò faccio la stronza. Io sul lavoro sono una stronza e lavoro nella moda, ma ho iniziato a dirlo da poco, dopo anni e anni. Non alla mia prima esperienza/quasi stagista. Da quanto aspettavi di dirlo eh!

    RispondiElimina
  12. Bello!! BELLO, bel post, ci voleva :) Mi piace leggerti quando ti impegni a scrivere ;)

    Cris

    RispondiElimina
  13. Io te amo per avermi fatto scoprire WGSN !!!! Ma dove vivevo prima ?????? Come si faceva???? :O

    RispondiElimina
  14. vabbè, io ti adoro così come sei!
    (Ma ammetto che se sono a casa e non hai ancora postato, apro il tuo blog più volte al giorno...mai commentato male però, giurin giuretta!!)

    RispondiElimina
  15. Continua così che il tuo blog è bellissimo! Il tuo e anche Ma ti sei vista naturalmente (mi fa troppo ridere), e fregatene dei commenti. So' tutti repressi.

    Giulia

    RispondiElimina
  16. perchè ti senti così tanto già donna in carriera nella moda milanese se son 10 giorni che lavori da diesel? voglio vederti proprio tra qualche mese, ti sentirai la regina del mondo e sarai la più stronza e antipatica altezzosa che ci si possa trovare davanti, dici che odi le stronze ma da un post del genere si percepisce solo invidia e non ripudio per chi può permettersi di trattarti come uno zerbino.

    fatti gli affari tuoi, non pensare agli altri e fai bene il tuo lavoro. vedrai che è l'unico modo per andare davvero avanti.

    RispondiElimina
  17. Anche io adoro la zit...ti leggo da più di una anno e ti lovvo come il primo giorno... e cmq se chi ti critica continua a leggere il tuo blog vuol dire che tanto male non è.
    Giulia continua così che sei la meglio.

    Claudia

    RispondiElimina
  18. ahahaha! very good!
    te l'avevo detto... io al mattino solo wgsn, rock&fiocc e matiseivista!
    ( uao ! il mio primo commento)

    g

    RispondiElimina
  19. Mi sento in vena di quotare l'anonimo delle 21:20: aspetta qualche mese e vedrai, la calma zen andrà a farsi friggere e non sarai meno stronza delle altre. Lo dico per esperienza personale, anche se ho lavorato solo dei mesi e non anni... ma l'ambiente era talmente opprimente e saturo, che credo di essermi fatta un primo strato di crosta di sopravvivenza.
    Questo post lo vedo come liberatorio, anche se ti consiglio di stare sempre attenta alle parole e a non esagerare :)
    Aspetto i nuovi post con pazienza, goditi la tua vita!

    www.airalipassion.com

    RispondiElimina
  20. L'unica cosa che mi trattiene dal prendere a ceffoni (o mandare a quel paese chi sceglie la via del commentare ogni santa volta con tutta la cattiveria possibile, ciao Anonimi!) le stronze è che in fondo DEVONO AVERE PROPRIO UNA VITA DI MERDA (o magari anche perfetta, ma non vuole dire che siano felici!)se sentono costantemente il bisogno di spargere la loro bile in giro.

    ha detto che lavora nella moda?
    1-è vero
    2-notare quello che ha precisato nella parentesi, leggete perbacco!

    G.


    ps: post ben scritto :)

    RispondiElimina
  21. giulia questo post mi piace sembra quasi la rubrica della protagonista di sex and the city quando parli delle stronze e leccaculo,ecco lore ci saranno sempre a metterci i bastoni tra le ruote e la migliorv difesa è la miglior curanza!

    RispondiElimina
  22. La Zitella è fantastica, la numero uno!

    Seguo il tuo blog e mi piace abbastanza ma, per favore Giulia, non avete proprio niente in comune (per lo meno sotto questo aspetto)!

    RispondiElimina
  23. Io credo che ultimamente ci siano troppe persone che non hanno nulla da fare e quindi diano fiato alle corde tanto per..
    Sono polemica e critica di natura ma questi commenti li trovo inutili. E' ovvio che si abbia una vita oltre il blog, che preteste; è un qualcosa in più, anche perché se no perde di significato! Grazie a Dio non siamo tutte delle Chiara Ferragni! Tra l'altro ci credete davvero che scriva lei con quella frequenza?! Mah..
    Comunque.. LaZit è il TOP, anche su twitter! Dovrebbe scrivere un libro guida del cazzomimetto, l'ho detto più volte..
    Io, nel mio piccolo, spero che qualcuno apprezzi quel che scrivo ma soprattutto spero, divulgando le mie tragico-comico esperienze, di salvare giovani pulzelle da uomini DNR! :)

    RispondiElimina
  24. E' sempre bello quando trovi il tempo per scrivere post lunghi come questo...ed essere sincera.

    Continua cosi

    RispondiElimina
  25. vado subito a vedere il blog perchè mi hai incuriosita!
    io sono sempre zen... percdo la calma rarissime volte e solo con persone a me molto vicine, tipo mia mamma o Lucio. Per il resto nada, puoi anche prendermi a sassate, io resiterò stoica! così sono sopravvissuta in tesi, se no sarei morta.

    PS: ogni volta che vedo una in shorts e calze color carne mi si dipinge sul viso un'espressione di sdegno. :P

    RispondiElimina



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB