7 giugno 2012

Icona di stile francese: Capucine Safyurtlu

Il dream team di Vogue Paris?
Emanuelle Alt come direttore, e le fedeli Melanie Huynh, Geraldine Saglio e Capucine Safyurtlu che vedete sempre con lei alle sfilate.
Non so decidermi su chi sia la mia preferita del gruppo, dunque oggi mi concentro su Capucine.

13 commenti:

  1. http://www.scalamandre.com/wallcovering-products/products-wallcovering-favorites.html

    RispondiElimina
  2. Non lo so. Ha stile, per carità, e un certo non so che, vedi l'oufit con jeans, camicia bianca e scarpe a punta nere, che se io mi vestissi così sembrerei solo una fighetta della serie 2.55 e orecchini CC. Però dai, le guardi camminare tutte insieme con grande nonchalanche, supercool etc etc, e ti sembrano tutte tremendamente uguali. Dai, qual'è la differenza tra lei e la Alt? Forse giusto i capi in pelle che quest'altra non sembra molto usare. Non so, se le incontrassi per strada le guarderei con tanto d'occhi, ma allo stile delle editors completamente omologato (addirittura i fisici, sembra che se non sei alta e secca non ti vogliano...) preferisco quelli un po' originali di persone "vere", tipo ho passato vari momenti morti a spulciare closetvisit e lì trovo stile personale. Ma anche Taylor Tomasi Hill secondo me è molto più avanti. Loro sembrano le bulle del liceo... (chiudo lo sproloquio)

    RispondiElimina
  3. Concordo perfettamente con commento qui sopra. Se ce ne fosse solo una penserei "che stile", ma vedendole tutte insieme in massa anche a me fanno tanto l'effetto fighette del liceo!

    RispondiElimina
  4. stesso pensiero dei commenti che mi precedono, sembrano un po' le ragazzine che si mettono d'accordo per vestirsi tutte uguali.

    RispondiElimina
  5. concordo con la mia omonima :)

    a parte che ormai è lo stesso stile che vedi sulla maggior parte delle blogger "fighette" (non la ferragni per intenderci!)...che noia! Nero, pelle, skinny jeans, camicie bianche/jeans, scarpe nere con la punta, qualche tocco di leopardato, IM sempre e comunque...che poi non è brutto come stile eh, per carità! Solo tristemente omologato...e magari pensano pure di essere la novità! Maah...

    cami

    RispondiElimina
  6. Sono intercambiabili. Hanno un po' stufato a dire il vero, basta

    RispondiElimina
  7. A me invece piacciono (a parte il piumino nero), si vestono per vestirsi, non per farsi vedere stile ADR.
    "Icona di stile" non si può proprio più sentire però...

    RispondiElimina
  8. due palle sta tizia e le sue amiche...

    RispondiElimina
  9. A parte che a livello di editoriali queste stanno ancora vivendo di rendita di quanto impostato da Carine Roitfeld. Dall'anno prossimo gli editoriali decisi con Carine un anno prima saranno finiti e allora voglio vederle...
    Per il look: fige ma noiose. Un capello (o cappello) di Anna Piaggi non vale tutte queste quattro messe insieme.

    RispondiElimina
  10. banale...pero' mi piace un sacco come si veste, e di più lei rispetto alle altre!

    RispondiElimina
  11. l'unica cosa che sono riuscita a pensare è...si chiama davvero cappuccino?!poi sono andata a vedere la traduzione in italiano che in realtà è "Nasturzio"(che ho scoperto essere un fiore..)ed ho deciso che in fondo era meglio capucine..by the way..potendo mi vestirei sempre così..peccato mi manchino tipo 2 km di gamba..

    Alice G.

    RispondiElimina
  12. bah, io le trovo tutte uguali.
    Ci fosse una fashion blogger degna di tale appellativo (Fearragni in testa), le icone di stile sono ben altre, queste sembrano scimmiette ammaestrate.
    Se devo ispirarmi mi ispiro al meglio sulla piazza Ines de la Fressange insegna!

    RispondiElimina



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB