3 marzo 2014

Recap favourite looks

Dopo quelli della settimana scorsa, una lista degli ultimi look che mi hanno colpita di più dalle recenti sfilate.

Mi accorgo che nonostante il mio stile non vada definendosi per niente con l'età (mi piacciono le scarpe rosa con i pom pom ma poi compro abiti monacali, vorrei ogni singola borsa di Charlotte Olympia e poi vestirmi esattamente come Gaia Repossi), mi rifiuto di comprare ed indossare qualsiasi capo che non sia comodo e non tenga caldo. Almeno sono uscita dalla mia fase total black...

Dunque per me niente crop top fino a Luglio, niente look che non contemplino una canottiera sotto (lo so, faccio schifo), poche camicie (mamma che fatica stirarle e allacciare quei bottoni), quasi mai tacchi. Devo dunque puntare più che mai alla qualità,dato che nessun look comodo risulterà mai bello se i tessuti che lo compongono sono cheap.

I miei look preferiti rispecchiano moltissimo quello che indosserei, non sogno look scomodi, seppur belli. In ordine alfabetico:


Un bell' abito nero con dettaglio sulla spalla e sandali dal cinturino avvolgente di Agnona




Un abito lungo scivolato di Ann Demeulemeester (collezione favolosa, aspetto di vedere le scarpe da vicino)





Un magnifico maglione e una collana vistosa da Balenciaga. Wang non doppia il successo della precedente sfilata nel mio cuore. A parte i maglioni strutturati non mi ha offerto niente di interessante, questa volta.



un abitino semplice reso interessante dalla cintura alta (diy alert!) da Carven


Strani jeans larghi e corti con calzettoni sopra le scarpe e giacca dritta (completamente Man Repeller) da Christophe Lemaire. Non so se indosserei quelle calze, mi attrae il look nel suo complesso


Non ho mai dimenticato l'astrakan rosa di Miu Miu della scorsa F/W, quindi accolgo nel mio cuore questo bellissimo cappotto di Dior, in un rosa ancora più bello del mio Miu Miu.
Cos'è questa cosa tra me e il rosa, mi chiedo??



Una fantastica gonna luccicante di Dries (c'è anche la versione abito). 
La sfilata di Dries mi ha leggermente delusa, l'ho trovata meno bella delle precedenti



Questo look Haider Ackermann





Due suits minimalistici di Jil Sander


Un completo luccicante di Julien Davis (luccicante ma comodo, è una t shirt con gonna!)



Abiti in seta che scivolano sul corpo


e tailleur divertenti con bordi in piume (corredati da cappello pazzo) da Lanvin


Spallini che scivolano, giacche tagliate e pantaloni morbidi da Maison Martin Margiela



Non guardate il look, concentriamoci sulla bella stampa dell'abito che indosserei volentieri questa estate, di Manish Arora


una sfilata che punta moltissimo sulla sovrapposizione gonna/pantaloni e stranamente mi piace (però troppe felpe), Msgm



Colori freddi o caldissimi, pantaloni ampi e morbidi, in lana e pelle, da Nina Ricci


Un cappotto un bottone lungo da Sonia Rykiel



Collezione giovane (perlomeno rispetto al solito) e molto nelle mie corde quella di Trussardi (chi se lo aspettava?), e a proposito di pantaloni comodi, questa versione in lana pelosa per me è un grande si.


Bellissime maniche sulla giacca Viktor&Rolf


Stampe romantiche e colori vibranti da Vivienne Westwood




Vanessa Bruno


Veronique Leroy

Menzione speciale: le designer Vanessa Bruno e Veronique Leroy, che mi hanno colpita più delle loro collezioni (ops!) al momento dei saluti in passerella


E quei due matti di Vivienne e Andreas sulla passerella di Westwood


Con chi concordate, parlando di moda comoda? 
Cathy Horyn che sostiene che la praticità sarà un elemento sempre più importante per la moda o Eugene Rabkin, che supporta l'estetica e la teatralità necessaria per rendere un look interessante? 

Immagino che la verità stia come sempre nel mezzo (che pessima critica sarei!) :)

3 commenti:

  1. bellissima selezione davvero. vero

    RispondiElimina
  2. Ciao Giulia,
    conosci un sarto affidabile a Milano ? Che cosa ne pensi dei sarti cinesi?
    Grazie
    F

    RispondiElimina
  3. Ciao Giulia. Io sono totalmente d'accordo con Cathy Horyn, soprattutto dopo la mia esperienza parigina. Sono appena tornata da un viaggio di piacere e mi sono ritrovata (per purissimo caso) all'uscita di una sfilata a place Vendome...ero convinta si trattasse di una parata carnevalesca, poi ho riconosciuto la dello Russo e la Battaglia e ho capito che si trattava di una sfilata. Davvero imbarazzanti. Sere

    RispondiElimina



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB