18 ottobre 2014

Saturday music: Banks




Io amo questa donna

3 commenti:

  1. Ciao, ti seguo da tanto e visto che hai avuto diverse esperienze all''estero volevo chiederti un consiglio. Conosci qualche ragazza che ha fatto la ragazza alla pari in America? Se si, come si è trovata? Tu come la definiresti come esperienza? Alcuni miei amici lo vedono come un anno perso, che nel cv risulterebbe come un anno vuoto, e tornata in Italia quindi non mi servirebbe a nulla...Altri mi dicono di partire ma di fare in modo di fare un corso pratico lì così da tornare con "qualcosa" in mano...Si, ma cosa? Considerando che io ho un diploma di liceo classico...Cosa potrei fare di "spendibile" subito una volta tornata? Scusa le tante domande, ma non so davvero a chi chiedere, e ti stimo per come sei riuscita/stai riuscendo a costruirti una carriera in un campo non facile e in un momento in cui praticamente nessun campo è facile...Retorica a parte, mi fido davvero del tuo giudizio obbiettivo e pratico, quindi sarei davvero felice se mi rispondessi! Grazie Chiara F.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, non conosco nessuno che l'abbia fatto ma onestamente. anche secondo me non serve a molto, sarebbe meglio partire e lavorare all'estero, così avresti in cv un'esperienza lavorativa e impareresti allo stesso tempo l'inglese. Tutto dipende da quello che vuoi fare dopo: se vuoi lavorare nella moda cerca lavoro in un negozio di abbigliamento, un po di esperienza nel retail non fa mai male. Se vuoi lavorare nella finanza o altro sarebbe meglio orientarsi su altri tipi di lavoro. DIpende molto dai tuoi obiettivi! Se però non hai proprio idea di cosa andrai a fare, allora vai pure a fare la ragazza alla pari, giusto per sciharirti le idee!

      Elimina
  2. Beh per quello che ne so le ragazze alla pari di fatto lavorano all'estero...E' un'esperienza lavorativa ed è anche la più accessibile se vuoi andare in America, dove non è proprio facile per uno straniero ottenere il visto per lavorare e restare addirittura un anno...(Il lavoro in nero non lo considero nemmeno...). Chiaramente dipende da cosa vuoi fare dopo, se hai idee più o meno precise, però non vedo in tutti i casi come possa definirsi "un anno perso". Parere personale.

    RispondiElimina



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB