16 dicembre 2014

General mix of the week

Buongiorno a tutti !
Sono tornata da New York, pronta per una nuova settimana di post.

Cominciamo con la big news della settimana:
Julia Roberts per Givenchy. YES. Una delle mie campagne preferite dell'anno. Semplice, senza fronzoli, bianco e nero, no make-up, no sorrisi, capelli naturali. Voglio tutto il pacchetto (e anche essere Julia Roberts, ovvio)



Rihanna in Stella McCartney, per una volta accettabile (datemi uno smoking la sera e per me sarà sempre SI)


Ho tirato un lungo sospiro romantico al vedere Suki Waterhouse in Burberry, come uscita da una favola (ho un debole per gli abiti da sera rosa e azzurri)


Alexa non si smentisce mai e pur di mostrare un lembo di pelle si ammazza, e non solo si copre più del dovuto, si veste pure da mormona. Il risultato però è sorprendentemente buono, secondo me (giusto perché sei tu, Alexa)


Blake Lively non rinuncia a fare la sexy nemmeno in gravidanza, con il risultato ben riuscito che vedete sopra. Mi fa un po' impressione questo sforzo con il pancione, ma si sa, il mondo è bello perché vario. Spero che Blake non si sia fatta la tinta perché in gravidanza non è consigliato (è una mia teoria, confermate?), altrimenti qualcuno la chiami e le dica di correre ai ripari su quella cacca di uccello che ha in testa



Alice Dellal in Chanel a Salisburgo. WOW, a prima vista non l'avevo nemmeno riconosciuta. Solo lei sa portare le calze a rete così bene


e a proposito di Chanel Salisburgo, wow Karl, che bei look moderni e freschi! Hahahaha



Fantastico il nuovo look di Scarlett, i capelli corti le donano moltissimo

(tutte le foto via la mia bibbia del celebrities watching, Redcarpetfashionawards)


Il consiglio di Caroline Maigret per avere perfetti capelli alla francese? Non usate il balsamo. Scusa Caroline ma per questa volta passo.


Dopo Kim Kardashia, un'altra mora con pelle olivastra che si fa bionda con (direi) un discreto risultato. L'effetto mi piace molto, a voi?
Ho capito perché Taylor sulla cover di Wonderland Magazine mi piace tanto: sono le sopracciglia! Le sue piccole sopracciglia arcuate sono diventate lunghe e dritte. Togli anche quel ridicolo rossettino rosso che le fa la bocca da bambolina, e il pallore solito, la preferisco 100 volte nella versione di destra.


e a proposito di sopracciglia, parlano tutti bene del nuovo "Brow artist plumper" di L'Oréal. Devo ammettere che questa mania delle sopracciglia folte mi piace, le ho già naturalmente grosse ma mi piace colorarle leggermente (io uso il kit di Essence, mi trovo benissimo). Capitolo mascara, questi mesi ho provato alcuni molto famosi, come il "They're Real!" di Benefit e il volumizzante di Pupa, il nuovo "Grandiose" di Lancome e un Dior, ma sono tornata al mio Doll Eyes di Lancome, quello che mi dona di più. Nessun altro mascara dona quell'effetto " a fiorellino" e apre così tanto l'occhio.


Sephora ha dichiarato che il colore del 2015 sarà il marsala (quest'anno era il sangria). 
Come definirlo? Un rosso virante al mattone? 


I giornali inglesi sono come sempre cattivissimi e non mancano di farci notare come le ginocchia di Kate Moss stiano cedendo con l'età. 
Mi sento di fare quella buona per una volta e dissentire, non sono poi così male, dai (disagio interiore nel pensare alle mie già orribili ginocchia tra 13 anni).


Torno alla mia proverbiale acidità per sottolineare che Kate Upton ha un fisico orrendo, seno a parte. E' gigantesca e quadrata di busto. Valli a capire,sti americani...


Leandra ci mostra le caratteristiche del Levi's vintage perfetto, purtroppo tutte vere. L'odiosa parte frontale che fa le pieghe (di solito i modelli vecchi sono da uomo), la gamba dritta che non snellisce, la vita alta che appiattisce il sedere. La mia ricerca continua ma con scarsissimi miglioramenti... purtroppo credo che questo tipo di jeans possa stare bene soltanto a ragazze alte e magrissime.


Ogni tanto le mie blogger preferite pubblicano post con ricette particolari, molto spesso intrugli organici che si mangiano come snack (ah, i tempi in cui le merendine erano socialmente accettate!). Non sono per niente curiosa verso questo tipo di cibo ma ogni tanto vado a tradurre gli ingredienti, giusto per capire di cosa si parla. La foto qui sopra ritrae dei cubetti di chia seed, mirtillo rosso e zucca. Sono sempre più confusa.



La classifica dei social network più usati al momento è quella che vedete qui sopra, con Tumblr e Instagram che la fanno da padrone (non c'è Snapchat, forse perché si riferisce all'Italia). Addio buon vecchio Facebook!


Ho cercato di guardare il meno possibile tutto il materiale riguardante la sfilata di Victoria's Secret di quest anno (paura e invidia), ma una cosa l'ho notata: ho adorato le scarpe pelose! :)


Il premio per migliore costume di Halloween dell'anno (me ne sono accorta con un filo di ritardo, vero?) va a Krystal di Whatisrealityanyway. Geniale!


Capitolo regali, per chi me l'ha chiesto: quest'anno non ho creato wishlist natalizie/liste con idee regalo (a parte una programmata per domani) perché quest'anno mi sono tolta parecchi sfizi da sola, quindi non voglio niente in particolare e non ho chiesto niente a nessuno. 
So che riempio i miei general mix di capi che mi piacciono e cose che vorrei ma poi quando si tratta di comprare/chiedere non mi viene in mente niente di veramente indispensabile per la mia vita. 
In più, trovo che suggerire a fidanzato/genitori cosa comprarci sia tristissimo, mi piace essere sorpresa (con un libro sono sempre contenta, quindi è facile farmi regali). 
Mi sono solo fatta un autoregalo, un pigiama in seta rosa che volevo da tanto tempo.

Riguardo ai miei beloved ones, me la sono sbrigata velocissimamente: un bracciale Nike Fuel Band al mio ragazzo (preso a New York)(guai a chi gli fa la spia, non legge il mio blog), un paio di gemelli Atorà al mio papà, un paio di scarpe Nike a mio fratello, un ombrello a mia nonna (quella spilorcia non si merita niente di più), un libro a mio zio, make-up ad amiche e capo, accessori Valentino ad altri parenti... regali banali ma che dovrebbero funzionare.

Se siete a corto di idee per il fidanzato e per caso ne avete uno fissato con il tailoring (il mio lavora nel made to measure, sono di parte), ho trovato un'idea regalo semplicemente geniale



Son of a tailor, un sito che vi spedirà a casa la t shirt perfetta per il vostro lui, creata in base alle sue misure. Favoloso.

11 commenti:

  1. "accessori Valentino ad altri parenti... regali banali ma che dovrebbero funzionare." Beh, accessori Valentino.. non mi pare poi tanto banale!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no in effetti hai ragione! haha. Ma non si parla di borse e scarpe eh, piccoli accessori

      Elimina
  2. ma taylor swift non sembra lei nella copertina che hai postato?!??!?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è quello che dico anche io! Mi piace molto di piu, credo sia solo questione di trucco

      Elimina
  3. Giulia, giuro che non sono veramente il tipo che vuole il politically correct af ogni costo, ma ammetto che il commento sul fisico 'orrendo' della Upton l'ho trovato un pelo eccessivo. Se no, good job as usual.

    RispondiElimina
  4. Bellissimo questo post!!!! Sai essere sempre cosi creativa. Più di tutti mi piace J. Roberts in Givenchy...vorrei essere come lei anch'io!!! Poi bellissimo l'abito azzurro di Waterhouse, ma assolutamente out il look di Rihanna. Le ginocchia di Kate? Almeno lei ha solo quelle ;)))
    Grazie, mi sono divertita un sacco. Un bacio,
    Eni

    http://eniwherefashion.blogspot.it/2014/12/eniwhere-fashion-e-pellicceria-naoni.html

    RispondiElimina
  5. Tutto perfetto a parte che Jessica Alba bionda per me è NO.

    RispondiElimina
  6. ma poverina tua nonna!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai mai letto i miei post su di lei? è famosa per la sua proverbiale tirchieria, mi regala sempre le peggio cose, quindi non si merita più di un ombrello!

      Elimina
  7. Brava!E' un piacere leggere i tuoi post..belle idee!

    RispondiElimina



GRAZIE MILLE PER LA VISITA, TORNA PRESTO!



THANK YOU SO MUCH FOR VISITING, COME BACK SOON!

© ROCK 'N' FIOCC 2013 | DESIGN by FNB